Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Dustin Honken  (2004)
USA - Dustin-Honken (2004)
USA - Dustin Honken, 52 anni, bianco, è stato giustiziato nel penitenziario federale di Terre Haute, in Indiana.

17 luglio 2020:

Dustin Honken, 52 anni, bianco, è stato giustiziato nel penitenziario federale di Terre Haute, in Indiana.
A differenza delle due esecuzioni dei giorni scorsi, quella di Honken ha rispettato l’orario previsto: le 16 “eastern time”, le 22 in Italia. Nel suo caso la giudice federale di Washington Tanya S. Chutkan non aveva emesso le “ingiunzioni preliminari” che il 13 e il 15 luglio avevano ritardato di diverse ore le esecuzioni di Lee e Purkey.
I giornalisti testimoni sono stati scortati nell'area loro riservata alle 16:03. Uno ha dichiarato di aver sentito brevi borbottii provenire da dietro la finestra dove Honken era già legato al lettino.
Le tende che separano le 4 stanze dei testimoni dlala camera della morte sono state alzate alle 16:05, e un minuto un agente federale, un “marshall” ha notificato che non c'erano impedimenti legali all'esecuzione.
Honken non ha fatto una dichiarazione finale, ma ha recitato una breve poesia del gesuita inglese Gerard Manley Hopkins, intitolata Heaven-Haven. Poi ha chiesto la protezione della Madonna.
Alle 16:36 Honken è stato dichiarato morto.
Dopo l'esecuzione, Shawn Nolan, uno degli avvocati d’ufficio di Honken, ha rilasciato una dichiarazione: “Dustin Honken si era riscattato. Aveva riconosciuto e suoi errori, si era pentito dei suoi crimini, e stava espiando le sue colpe in carcere... Non c'era motivo per il governo di ucciderlo, né con la fretta di questi giorni, né per niente. In ogni caso, hanno fallito. Il Dustin Honken che volevano uccidere era sparito da tempo. L'uomo che hanno ucciso oggi era un essere umano, che avrebbe potuto passare il resto dei suoi giorni ad aiutare gli altri e a riscattarsi ulteriormente. Possa riposare in pace."
Il giudice federale dell’Iowa Leonard Strand il 14 luglio aveva respinto la richiesta di Honken di ritardare la sua esecuzione a causa della pandemia di coronavirus. Strand aveva anche respinto la mozione di Honken di dichiarare nulla la sua esecuzione per irregolarità nella formulazione del mandato.
Il cardinale Joseph W. Tobin, che aveva in passato visitato Honken e altri detenuti a Terre Haute, la settimana scorsa ha scritto una lettera al presidente Donald Trump in cui diceva di aver assistito alla "crescita spirituale di Honken nella fede e nella compassione", e chiedendo al Presidente di commutarne la sentenza. All'inizio di questo mese anche un gruppo di vescovi cattolici dell’Iowa aveva inviato una lettera a Trump chiedendogli di commutare le condanne di Honken, Lee, Purkey e Keith Dwayne Nelson, la cui esecuzione è fissata per il 28 agosto.
Padre Mark O'Keefe, consigliere spirituale di Honken, che gli ha dato gli ultimi sacramenti, aveva presentato una mozione chiedendo di ritardare l'esecuzione per i rischi legati al Coronavirus. O'Keefe - che ha 64 anni – aveva sostenuto che il governo aveva posto "un onere sostanziale" sul suo esercizio religioso, esponendolo al rischio potenzialmente mortale di contrarre e diffondere il virus per onorare i suoi obblighi religiosi". La mozione, presentata al giudice federale dell’Indiana, è stata respinta, e il respingimento confermato dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.
Honken era stato condannato a morte l’11 ottobre 2005 da una corte federale in Iowa per aver ucciso 5 persone, tra cui due bambine, nel tentativo di sottrarsi ad una indagine federale su un traffico di metanfetamine. In un processo separato il 20 dicembre 2005 venne condannata a morte anche l’allora sua ragazza, Angela Johnson. L’Iowa ha abolito la pena di morte nel 1965, ma Honken è stato condannato in un tribunale federale per aver ucciso testimoni in un caso federale. Era stato condannato a morte per gli omicidi delle bambine, e all’ergastolo per gli altri.
Honken, originario dell’Iowa, aveva iniziato a produrre metanfetamina nei primi anni '90 in Arizona. Secondo i documenti del tribunale, per vendere la droga in Iowa si era affidato a Greg Nicholson e Terry DeGeus. Durante una perquisizione la polizia trovò la droga a casa di Nicholson, il quale accettò di collaborare per “incastrare” il suo fornitore. Insospettito, Honken, avrebbe ucciso sia lui che l’altro complice. Secondo l’accusa, Angela Johnson si sarebbe finta venditrice di cosmetici per entrare nell’abitazione di Greg Nicholson, scomparso da casa sua il 25 luglio 1993 assieme alla convivente Lori Duncan e alle due figlie della donna, Amber e Kandace, di 6 e 10 anni. DeGeus scomparve alcuni mesi dopo, il 4 novembre, dopo aver detto ai parenti che andava ad incontrarsi con la Johnson.
Inizialmente la polizia riuscì a far processare Honken solo per droga, e farlo condannare a 27 anni. Il processo per gli omicidi fu incardinato solo dopo che i corpi, con evidenti segni di tortura, vennero ritrovati nel 2000, dopo che la Johnson aveva fatto delle confidenze a una compagna di detenzione, che aveva informato le autorità. La condanna a morte della Johnson venne poi annullata nel 2012 perché non erano stati adeguatamente vagliati i problemi mentali della donna. La Johnson venne condannata all’ergastolo senza condizionale nel 2014.
Honken diventa la 10a persona messa a morte quest’anno negli Stati Uniti, la 1.522a da quando gli USA hanno ripreso le esecuzioni nel 1977, e la 6a messa a morte dal Governo Federale da quando ha ripreso le esecuzioni nel 2001.

https://edition.cnn.com/2020/07/17/politics/dustin-lee-honken-federal-execution/index.html

https://deathpenaltyinfo.org/news/federal-government-prepares-for-third-execution-in-one-week-as-challenges-to-execution-protocol-fail

(Fonti: DPIC, CNN, The Next To Die, 17/07/2020)

Altre news:
IRAN: DUE PRIGIONIERI IMPICCATI NEL CARCERE CENTRALE DI URMIA
SUDAN: L’EX PRESIDENTE BASHIR RISCHIA LA PENA CAPITALE PER IL COLPO DI STATO DEL 1989
KUWAIT: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE INCINTA
MALESIA: ONG, ‘NON TUTTI E SEI MERITANO L’IMPICCAGIONE’
IRAN: MAHMOUD MOUSAVI-MAJD GIUSTIZIATO PER SPIONAGGIO
BAHRAIN: LE AUTORITA’ RESPINGONO LE CRITICHE SULLA PENA DI MORTE
USA - California. Il coronavirus ha causato 39 morti nelle prigioni della California.
TAIWAN: ‘LE NUOVE LINEE GUIDA NON CAMBIANO UNA PRATICA BARBARA’
CINA: ‘MALATO MENTALE’ GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
IRAN - Dopo mobilitazione social, Corte Suprema riconsidera condanne a morte di 3 attivisti politici, Saeed Tamjidi, Mohammad Rajabi e Amirhossein Moradi.
41-BIS: MONUMENTO SPECIALE DELLA LOTTA ALLA MAFIA, FOSSA COMUNE DI SEPOLTI VIVI
USA - L'esecuzione federale di Wesley Purkey, che era fissata per il 15 luglio alle 16, è stata temporaneamente sospesa
SUDAN: ABOLITA PENA DI MORTE PER SESSO GAY E APOSTASIA
IRAN: GIUSTIZIATO UOMO ACCUSATO DI SPIONAGGIO PER CONTO DELLA CIA
USA - L'esecuzione federale di Wesley Ira Purkey è stata compiuta
LIBERIA: CAPO DI STATO MAGGIORE DELLE FORZE ARMATE CHIEDE LA PENA DI MORTE PER GLI STUPRATORI
CIAD: PENA DI MORTE COMPLETAMENTE ABOLITA
IRAN: DUE PRIGIONIERI POLITICI CURDI GIUSTIZIATI A URMIA
USA: DANIEL LEWIS LEE GIUSTIZIATO NEL PENITENZIARIO FEDERALE DI TERRE HAUTE IN INDIANA
PENA DI MORTE: NESSUNO TOCCHI CAINO, TRUMP RIPORTA INDIETRO L’AMERICA
IRAN: IMPICCATO IN CARCERE A KERMANSHAH PER OMICIDIO
TAIWAN: I DETENUTI DA GIUSTIZIARE DOVRANNO INDOSSARE UN CAPPUCCIO
BAHRAIN: CORTE DI CASSAZIONE CONFERMA CONDANNE CAPITALI DI DUE ATTIVISTI
USA - La giudice federale Tanya S. Chutkan ferma di nuovo le esecuzioni federali, a partire da quella di Lee che era in calendario per oggi alle 16.
USA - La Corte d’Appello federale del 7° Circuito ha annullato la sospensione dell’esecuzione federale di Daniel Lewis Lee, che a questo punto torna ad essere in calendario per domani
MALESIA: SEI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN VICE PROCURATORE
SUDAN: ABOLITA LA PENA DI MORTE PER APOSTASIA
IRAN: GIUSTIZIATO A MASHHAD PER AVER BEVUTO ALCOLICI
USA - Unione Europea. L'UE condanna gli Stati Uniti per l'intenzione di riprendere le esecuzioni federali.
USA - La giudice federale Jane E. Magnus-Stinson ha sospeso l’esecuzione federale di Daniel Lewis Lee

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits