Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - The Guantanamo Docket
USA - The Guantanamo Docket
USA - Military. 40 detainees remained in Guantanamo.

4 aprile 2021:

Military closes failing facility at Guantanamo Bay to consolidate prisoners
U.S. military guards have moved Khalid Sheikh Mohammed and other former CIA prisoners to the main part of the prison compound at Guantanamo Bay from a failing secret facility, in a consolidation of detention operations that could cut costs and reduce the troop presence at the base in Cuba, the military said Sunday.
Mohammed, who is accused of being the mastermind of the Sept. 11 attacks in 2001, and other so-called high-value detainees at Guantanamo were moved to Camp 5 as part of the consolidation. The 2-story building, a maximum-security facility that cost $17 million to build in 2004, is modeled after a state prison in Bunker Hill, Indiana. It has a modest detainee health clinic and a psychiatric ward with a padded cell, but none of the hospice or end-of-life care capacity once envisioned by Pentagon planners.
The maximum-security facility is designed to keep prisoners confined to their cells except when guards move an individual to showers, outdoor cages that serve as recreation yards or another cell where a single captive can sit in a recliner, one ankle shackled to a bolt on the floor, and watch television.
As of Sunday, the military said, all 40 so-called war on terror detainees — the 11 men who have been charged with war crimes, as well as others who are held as indefinite detainees — were housed in a compound containing 2 prison buildings, called Camps 5 and 6.
The plan to consolidate the prisoners was devised during the Trump administration, when their former compound, Camp 7, was failing. Raw sewage sloshed through the tiers, the power sometimes went out and some cell doors would not close at the site. The situation worsened over the summer amid the coronavirus pandemic because it was difficult to bring in contractors and spare parts.
“This sounds like a solution to the crumbling Camp 7,” said James G. Connell III, a capital defense lawyer who represents Ammar al-Baluchi, who along with his uncle, Mohammed, and three other men is accused of conspiring in the Sept. 11 attacks. “They are abandoning it rather than repairing it.”
Camp 7 also housed some of the best-known captives of the post-9/11 period, including a Palestinian man known as Abu Zubaydah, who is held without charges and was the first prisoner to be waterboarded by the CIA after the attacks; the Saudi man accused of orchestrating al-Qaida’s bombing of the Navy destroyer USS Cole in Yemen in 2000, and who is charged in a death-penalty case that has no trial date; and a Baltimore-educated Pakistani man, Majid Khan, who pleaded guilty to serving as an al-Qaida courier and was moved from the other prisoners as a government cooperator.
Maj. Gregory J. McElwain, a spokesman for the U.S. Southern Command, called the move a “fiscally responsible decision” whose planning “involved all relevant organizations to include the intelligence community.”
McElwain declined to say how much the consolidation cost. Over time, he said, the move would most likely mean a reduction in troops from the 1,500 mostly National Guard members who primarily serve nine-month tours of duty at the detention operation, which has been estimated to cost $13 million per prisoner per year.
Mohammed and the other high-value detainees were held at the classified Camp 7 site after their transfer to Guantánamo in September 2006. They had spent three to four years in the George W. Bush administration’s secret overseas prison network, known as black sites, where the CIA subjected its prisoners to sleep deprivation, forced nudity, waterboarding and other physical and psychological abuse.
By segregating the prisoners, under the watch of a special guard unit called Task Force Platinum, the intelligence agencies could strictly monitor and control their communications and prevent them from divulging what had happened to them. Defense lawyers who were eventually granted access to the men were bound by security clearances to keep their conversations classified, including in court filings that accused government agents of state-sponsored torture.
Camp 7 was long one of Guantánamo’s most clandestine sites. The Pentagon refused to disclose its cost, which contractor built it and when. Reporters were not permitted to see it, lawyers were required to obtain a court order to visit and its location was considered classified, although sources pointed to it on a satellite map of the base.
In the short term, McElwain said, Camp 7 “will be sanitized, shut down and locked.”
“A plan for its final disposition has yet to be determined,” he said.
The former CIA prisoners were kept mostly isolated in their early years at Camp 7. Each was allowed to speak with only one other prisoner through a tarp during recreation time, in conversations that were recorded for intelligence purposes.
Their lawyers described the conditions as mind-numbing until recent years, when the commanders permitted the prisoners to eat and pray together under strict surveillance. They also had a cell where they could prepare food to pass time.
It is unknown whether the military will emulate that communal lifestyle in the prisoners’ new surroundings.

The New York Times updates a site, The Guantanamo Docket, which keeps track of the 780 people who passed through the Guantanamo cells, and indicates the names and some data of the 40 people still detained.

https://www.nytimes.com/2021/04/04/us/politics/guantanamo-bay-prisoners.html?

https://www.nytimes.com/interactive/projects/guantanamo/detainees/current

(Source: New York Times)

Altre news:
RD CONGO: 30 CONDANNATI A MORTE PER VIOLENZE CONTRO LA POLIZIA
UN ITALO-AMERICANO IN FIN DI VITA VERRA’ GIUSTIZIATO IN IDAHO
LEONARDO SCIASCIA, UN ALTRO ‘TESTIMONIAL’ DELLA CAMPAGNA ‘COMPRESENZA’ DI AMBROGIO E NICCOLÒ CRESPI PER NESSUNO TOCCHI CAINO
ZAMBIA: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA CAPITALE
SIERRA LEONE: IL GOVERNO SI MUOVE PER ABOLIRE LA PENA CAPITALE
ZAMBIA: TRE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
LA SITUAZIONE IN MYANMAR A 100 GIORNI DAL COLPO DI STATO
ARABIA SAUDITA: SARANNO PRESTO RILASCIATI 1.100 DETENUTI PAKISTANI
COREA DEL NORD: DIRETTORE DI CORO GIUSTIZIATO DOPO LE CELEBRAZIONI
EGITTO: MONACO COPTO GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DEL VESCOVO
SIERRA LEONE: GIOVANE CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
CINA: CONDANNATO A MORTE CON PENA SOSPESA PER DUE ANNI
IRAN - Sivan Hosseini sarà giustiziato alla fine del Ramadan
NESSUNO TOCCHI CAINO LANCIA ‘COMPRESENZA’, LA CAMPAGNA DI AMBROGIO E NICCOLO’ CRESPI
ANCHE IL MALAWI ABOLISCE LA PENA DI MORTE: ‘VIOLA LA COSTITUZIONE’
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE E LO STUPRO DELLA FIGLIA
GUYANA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO COMMUTATA IN 25 ANNI DI CARCERE
DA MORO E PANNELLA LA CAMPAGNA ISCRIZIONI DI NESSUNO TOCCHI CAINO ISPIRATA DA AMBROGIO CRESPI
SIERRA LEONE: ORDINE DEGLI AVVOCATI IMPEGNATO PER L’ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE
USA - Oklahoma. La condanna a morte di Miles Sterling Bench è stata annullata per “McGirt”
UGANDA: PARLAMENTO APPROVA DDL OMOFOBO
EGITTO: UNA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
USA - South Carolina. La Camera ha approvato elettrocuzione e fucilazione
BIELORUSSIA: CORTE SUPREMA CONFERMA LA CONDANNA A MORTE DI VIKTAR SKRUNDZIK
USA - Idaho. In calendario l'esecuzione di un italoamericano con un cancro terminale: Gerald Ross Pizzuto
USA - Texas. La Camera ha approvato l’abolizione della "law of parties"
ZAMBIA: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
PAKISTAN: IL PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE LA LIBERAZIONE DELLA COPPIA CRISTIANA ACCUSATA DI BLASFEMIA
USA - Arkansas. Test del DNA mettono in dubbio la colpevolezza di Ledell Lee
IRAN - Alireza Monfared, 20 anni, è stato ucciso dai parenti perché omosessuale

1 2 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits