Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio
Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio
APPEAL OF REPRIEVE, IHR AND HOC TO THE ITALIAN GOVERNMENT NOT TO PROVIDE SUPPORT TO THE DEATH PENALTY IN IRAN

22 dicembre 2020:

Reprieve, Iran Human Rights and Hands Off Cain are deeply concerned by the Italian Government’s recent pledge to provide counter-narcotics support to the Government of Iran given the high risk that this support will result in death sentences being handed down to alleged drug offenders.
The organizations therefore addressed on 21 December an appeal to the Italian Minister of Foreign Affairs Luigi Di Maio to disclose the assistance that the government of Italy is currently providing to Iran in this area, and confirm that no assistance will be provided until the Iranian government conclusively abolishes the death penalty for drug offences.

“Dear Minister Di Maio,

Our organisations are deeply concerned by the Italian Government’s pledge to provide counternarcotics support to the Government of Iran, given the high risk that this support will result in death sentences being handed down to alleged drug offenders. It is particularly worrying that Italy’s support for Iranian drug raids was pledged in the same month Iran confirmed 50 drug related death sentences in one prison alone. We urge you to confirm that Italy will not proceed with this assistance until Iran conclusively abolishes the death penalty for drug related offences.
The Italian Government has historically taken the strongest possible stance against capital punishment, and our organisations have worked closely with the Italian Ministry of Foreign Affairs to support many individuals facing the death penalty overseas. As recently as September, you hosted an event at the UN General Assembly to mark the introduction of the biennial resolution for a universal moratorium on the use of the death penalty. In your remarks at that event, you confirmed that:
“Italy will remain fully committed to supporting the international campaign for a new universal moratorium on death penalty, with a view to its abolition worldwide… a campaign that concerns the rights and dignity of every human being.”
Given this this strong public opposition to the death penalty, last week we were alarmed to read in the Tehran Times that the Italian Government has pledged to expand its support for Iranian drug raids – raids which routinely lead to alleged drug offenders being sentenced to death and executed. Specifically, the Tehran Times reported that:
“after a meeting with the liaison officer of the anti-narcotics police of Italy Salvatore Labarbera, the chief of the Iranian anti-narcotics police Majid Karimi announced that the level of cooperation between the two countries will be strengthened and increased. The meeting was held in Iran on December 3, during which Labarbera supported the idea of extending the level of existing cooperation and emphasized the need for combating narcotic drugs at the international level as well.”
If Italy proceeds in providing direct counter-narcotics assistance to Iranian drug operations, this will inevitably result in death sentences for alleged drug offenders. According to research by Iran Human Rights, the Iranian Government executed at least 30 drug offenders in 2019.
Iranian courts continue to hand down large numbers of death sentences for drug related offences, and just yesterday Iran Human Rights reported that 50 alleged drug offenders had their death sentences confirmed in Iran’s Urmia Central Prison.
Past research by our organisations has extensively documented and critiqued how counter-narcotics assistance to the Iranian Government directly enables drug raids which result in executions. Reprieve’s report “European Aid for Executions” set out how support for Iran’s “supply reduction” efforts - including assistance for premises, specialist training, the provision of drug detection dogs, and the supply of equipment such as body scanners and night vision goggles – boosted the Iranian Anti-Narcotics Police to carry out hundreds of arrests which lead to capital convictions.
The evidence that European assistance risks enabling Iranian executions has led many European Governments to withhold such aid. Countries which have declined to assist Iranian drug raids on this basis include Germany, Austria, Denmark, Ireland and Norway. Italy’s willingness to provide counter-narcotics assistance to the Iranian Government stands in stark contrast to the principled position taken by other European Governments.
Our organisations have a great deal of respect for the stance Italy has taken in opposing the death penalty worldwide, and it is our hope that in light of recent developments, your Government will follow fellow European Governments in preventing its counter-narcotics aid being used to enable executions.
We respectfully request that you disclose what assistance the Italian Government is currently providing to Iran in this area, and confirm that no further assistance will be provided until the Iranian Government conclusively abolishes the death penalty for drug related offences.

Yours sincerely,

Maya Foa, Co-Executive Director, Reprieve
Mahmood Amiry Moghaddam, Founder, Iran Human Rights
Elisabetta Zamparutti, Treasurer, Hands Off Cain”

Altre news:
BANGLADESH: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER UN OMICIDIO A SCOPO DI RAPINA
EGITTO: UNA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
ONU: PER LA PRIMA VOLTA IL LIBANO VOTA A FAVORE DELLA MORATORIA SULLA PENA DI MORTE
PENA DI MORTE, ALL’ONU CRESCE IL FRONTE DEL NO
COREA DEL NORD: CAPITANO DI PESCHERECCIO GIUSTIZIATO PERCHE’ ASCOLTAVA RADIO FREE ASIA
‘MAMMA PERCHÉ NON POSSO PIÙ ABBRACCIARE PAPÀ?’ LA DOMANDA INNOCENTE DELLA FIGLIA DI UN DETENUTO
IRAN - Rasoul Ferdows è stato giustiziato nella prigione di Boroujerd il 18 dicembre.
IRAN - Agenti del ministero dell'Intelligence hanno distrutto la tomba di Navid Afkari
BANGLADESH: OTTO CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
MALESIA: GUARDIA DEL CORPO CONDANNATA A MORTE PER GLI OMICIDI DEL DATORE DI LAVORO E ALTRI DUE
IRAN - Mohammad Moradi è stato impiccato il 17 dicembre nella prigione di Saqqez
IRAN - Shahab Javid è stato giustiziato il 17 dicembre nella prigione centrale di Qom.
SRI LANKA: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
PENA DI MORTE. NESSUNO TOCCHI CAINO: ALTRO SUCCESSO DELLA MORATORIA ALL’ONU
SINGAPORE: CITTADINO DEL BANGLADESH CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA FIDANZATA
USA - “Rapporto di fine anno” del Death Penalty Information Center.
GIAPPONE: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI NOVE PERSONE CONTATTATE TRAMITE TWITTER
ZAMBIA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FIDANZATO
BANGLADESH: CINQUE ASSOLTI IN UN CASO DI STUPRO DI GRUPPO
BANGLADESH: 10 CONDANNE A MORTE E 5 ALL’ERGASTOLO PER OMICIDIO
IRAN - Francia, Germania e Austria reagiscono all'esecuzione del giornalista Zam
IRAN - Il forum commerciale UE-Iran subito dopo l'esecuzione di un giornalista manda un segnale sbagliato
IRAN - L’Iran convoca gli ambasciatori di Francia e Germania e considera “intromissioni” le critiche per l’esecuzione di Zam.
‘PIANGIAMO NOSTRO FRATELLO, PERDONIAMO CHI L’HA UCCISO. È NOSTRO FRATELLO ANCHE LUI’
RITA NON SI FERMA: GIÀ UN MESE DI DIGIUNO PER SALVARE L’UMANITÀ DOLENTE IN CARCERE
GIORDANIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN AGENTE ANTI-DROGA
GIAPPONE: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI CINQUE PERSONE
TAIWAN: PER LA COMMISSIONE DIRITTI UMANI IL GOVERNO DEVE RIVEDERE LE PROCEDURE RELATIVE ALLA PENA DI MORTE
USA - Federale. Brandon Bernard, 40 anni, nero, è stato giustiziato.

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits