Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA: LA PENA DI MORTE COLPISCE PERSONE CON MALATTIE MENTALI

3 aprile 2017:

Un nuovo studio evidenzia una forte percentuale di persone con problemi mentali tra chi è stato messo a morte dal 2000 ad oggi.
Lo studio, condotto dal professor Frank Baumgartner della University of North Carolina, e da Betsy Neill, laureanda di secondo livello nella stessa università, si intitola “Deadly Justice: A Statistical Portrait of the Death Penalty” (Giustizia Mortale, un ritratto statistico della pena di morte) ed è di imminente pubblicazione dalla Oxford University Press.
“La maggior parte degli americani è contraria alla pena di morte per le persone che hanno malattie mentali, ma il nostro studio suggerisce che in realtà la pena di morte colpisce proprio le persone con malattie mentali”. Gli autori sostengono che il 43% delle persone giustiziate nel corso del 21° secolo avevano ricevuto “in qualche punto della loro vita una diagnosi di malattia mentale”, una percentuale più che doppia rispetto alla popolazione generale, in cui la percentuale è del 18%.
Il 4% degli americani ha avuto diagnosi di malattie mentali gravi. Tra le persone giustiziatele diagnosi più comuni sono disturbi della personalità e depressione, ma anche disordini seri come la schizofrenia, disordine da stress post traumatico e disturbo bipolare hanno percentuali significativamente più alte rispetto alla popolazione generale. Segni di malattia mentale, soprattutto di depressione, sono particolarmente prevalenti tra quei prigionieri che hanno rinunciato ai ricorsi e si sono offerti “volontari” per l’esecuzione.
Il 63% delle persone che sono andate volontarie all’esecuzione avevano diagnosi di malattia mentale, comparato al 39% delle altre persone giustiziate. Il 26% dei volontari avevano diagnosi di depressione, 37% avevano tendenze suicide documentate, e 32% avevano tentato il suicidio.
Questo ha portato gli autori a suggerire: “se le tendenze suicidarie sono prova di malattia mentale, allora gli stati che applicano la pena di morte partecipano attivamente al suicidio”.
Le percentuali di traumi infantili –un fattore di rischio per le malattie mentali- erano anche vistosamente più alte tra i giustiziati che tra la popolazione generale. Il Dipartimento della Salute stima che circa il 10% dei bambini americani vengono abusati o trascurati, ma questa percentuale sale al 40% tra le persone giustiziate. Secondo lo studio, le persone giustiziate avevano subito abusi sessuali da bambini in una percentuale 13 volte superiore a quella della popolazione generale, avevano subito abusi fisici 13 volte di più, ed erano stati gravemente trascurati dagli adulti due volte di più rispetto alla popolazione generale.
Secondo gli autori, statistiche compilate dai Centers for Disease Control and Prevention (un importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti) e da ricercatori indipendenti hanno ripetutamente riscontrato che i traumi dell’infanzia hanno effetti a lungo termine che includono maggiore probabilità di disturbi del neurosviluppo, deterioramento cognitivo, malattia mentale, e di diventare autore o vittima di violenza".
Nessuno tocchi Caino ha più volte riferito di diversi studi del professor Baumgartner incentrati su vari aspetti della pena di morte: 18 aprile 2011 "The Death Penalty in North Carolina: A Summary of the Data and Scientific Studies"; 16 luglio 2015 "The impact of race, gender and geography on Missouri executions"; 20 settembre 2015 "Race-Of-Victim Discrepancies in Homicides and Executions, Louisiana 1976-2015”; 28 gennaio 2016 "The Impact of Race, Gender, and Geography on Ohio Executions”; 28 aprile 2016 "Louisiana Death Sentenced Cases and Their Reversals, 1976-2015").

(Fonti: The Washington Post, NtC, 03/04/2017)

Altre news:
KENYA: 10 CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: IMPICCAGIONE PUBBLICA AD ARAK
BANGLADESH: TRE ISLAMISTI IMPICCATI PER TERRORISMO
IRAN: IMPICCATO PRIGIONIERO CON DISTURBI MENTALI
INDONESIA: GOVERNO ESCLUDE MORATORIA SULLA PENA DI MORTE
PAKISTAN: DUE IMPICCATI PER TERRORISMO
INDIA: 325 DETENUTI NEL BRACCIO DELLA MORTE A FINE 2016
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE AGENTE SEGRETO INDIANO
SOUTH CAROLINA (USA): DYLANN ROOF CONDANNATO A NOVE ERGASTOLI, OLTRE ALLA PENA DI MORTE
IRAN: MANIFESTAZIONE A TEHERAN CONTRO LA PENA DI MORTE
IRAN: IMPICCATO PER TRAFFICO DI EROINA
PUNTLAND: GIUSTIZIATI CINQUE MEMBRI DI AL SHABAAB
GAZA: TRE UOMINI IMPICCATI PER COLLABORAZIONISMO
ARKANSAS (USA): SOSPESA PER 30 GIORNI L’ESECUZIONE DI JASON MCGEHEE
BANGLADESH: TRE CONDANNE CAPITALI PER L’OMICIDIO DI UNO STUDENTE
IRAN: IMPICCATO DOPO UN ATTACCO DI CUORE
MALDIVE: DUE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
FLORIDA (USA): GOVERNATORE SPOSTA PROCESSI PER SOTTRARLI ALLA PROCURATRICE ANTI-PENA DI MORTE
NUOVA ZELANDA: RISCHIA ESTRADIZIONE IN CINA UOMO ACCUSATO DI OMICIDIO
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE CONFERMATE
EGITTO: CONDANNA A MORTE PRELIMINARE CONTRO PREDICATORE SALAFITA
TANZANIA: COMMISSIONE PARLAMENTARE RACCOMANDA LA REVISIONE DELLA PENA DI MORTE
ARKANSAS (USA): CERCASI PUBBLICO PER ASSISTERE ALLE ESECUZIONI

[<< Prec] 1 2
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits