Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA, È BOOM DI OMICIDI: AUMENTATI DI 5 MILA NELL’ANNO DELLA PANDEMIA

30 ottobre 2021:

Valerio Fioravanti su Il Riformista del 29 ottobre 2021

Negli Stati Uniti è successo qualcosa di particolare: nell’anno del Covid, il 2020, ci sono stati 5.000 omicidi in più rispetto all’anno precedente. E nei primi sei mesi del 2021 si è registrato un ulteriore aumento del 10%. In Italia invece gli omicidi sono diminuiti. C’entra il lock down. Ma forse c’entra anche Black Lives Matter.
Da quando Nessuno tocchi Caino è stata fondata 28 anni fa, ha sempre tenuto un occhio particolare sugli Stati Uniti. Non per un pregiudizio ideologico antiamericano, ma perché studiare gli errori di una democrazia è più interessante che studiare gli errori di una dittatura. E illudersi che il crimine si possa contrastare solo inasprendo le pene e costruendo più carceri, o bracci della morte, è sicuramente un errore. Anche qui, non per motivi ideologici, ma perché non funziona.
Che non funzioni gli americani lo sanno, visto che glielo dice ogni anno l’FBI, che compila un dettagliatissimo rapporto, Uniform Crime Report, sui crimini compiuti nella nazione. Verrebbe da dire che è un rapporto “bellissimo”, ma sarebbe equivoco. L’argomento non è bello per niente: omicidi, stupri, rapine, ferimenti, aggressioni. Ma la mole di dati fornita al pubblico, la completa trasparenza e accessibilità, l’analisi imparziale, la meticolosità con cui vengono raccolti i dati da tutte le stazioni di polizia della sterminata nazione, quella sì è “bellissima”. In Italia e in Europa non abbiamo niente del genere. Noi abbiamo solo rapporti stringati, di poche pagine. Per qualche motivo noi consideriamo l’argomento disturbante, e i dati sono di pertinenza dei “professionisti”, al massimo di qualche sociologo, non certo da diffondere tra i normali cittadini.
Uniform Crime Report invece è costituito da centinaia di pagine dove dentro c’è tutto ciò che in qualche misura costituisce “crimine”, dalle violazioni del codice della strada fino agli omicidi involontari, preterintenzionali, per legittima difesa, “giustificati” (sotto questa definizione vanno gli omicidi commessi dalla polizia) fino agli “aggravati”. Ci sono dati sulle vittime e sui perpetratori, divisi per età, sesso, etnia, livello di istruzione, eccetera.
Per motivi di spazio ora parliamo solo di omicidi. Nel 2019 erano stati 16.500, nel 2020 sono aumentati del 29% e sono arrivati a 21.500. Nei primi sei mesi del 2021 stanno ancora aumentando del 10% rispetto al record del 2020. In Italia il totale di omicidi, secondo la Polizia, è sceso dai 315 nel 2019 ai 271 del 2020, e nei primi sei mesi di quest’anno il trend è ulteriormente in calo. Ricordiamoci che gli Usa hanno 330 milioni di abitanti, l’Italia ne ha 60. Noi siamo 5,5 volte di meno. I nostri omicidi nel 2020 sono stati 80 volte di meno. I dati dell’FBI affermano che il picco di omicidi Usa è emerso per la prima volta la scorsa estate, apparentemente senza una chiara correlazione con le politiche o le condizioni locali. Contemporaneamente è diminuita la frequenza di molti altri tipi di reati “minori”, complicando ulteriormente l’analisi.
In generale nelle città con più di 100.000 abitanti si è registrato un aumento degli omicidi del 35%. Alcune città stanno battendo tutti i record negativi, con dozzine di persone uccise ogni fine settimana a Chicago, o Milwaukee e Austin. Oakland, in California, la settimana scorsa ha superato i 100 omicidi dall’inizio dell’anno. L’FBI ha segnalato una doppia coincidenza: gli omicidi sono aumentati quando le comunità hanno iniziato ad allentare le chiusure dovute al Covid, e in tutto il Paese si sono intensificate le proteste contro la polizia per l’uccisione di George Floyd, e le richieste del movimento Black Lives Matter di ridurre i finanziamenti alla polizia, o di trasformarla in una specie di protezione civile.
Gli analisti suppongono che gran parte dell’aumento sia correlato alla tensione economica, sociale ed emotiva della pandemia, e le chiusure di imprese e scuole sembrano aver avuto un impatto significativo, così come le interruzioni dei servizi comunitari che assistono coloro che sono a rischio di commettere reati. Tra le concause gli esperti hanno anche indicato un ridimensionamento della polizia proattiva e una delegittimazione delle forze dell’ordine in alcune comunità.
Ecco… Nessuno tocchi Caino di solito si fa un vanto di elaborare analisi serie… ma stavolta deve far notare la definizione “ridimensionamento della polizia proattiva” ... Sembra vogliano dire che la polizia è permalosa, e dopo le critiche ricevute da Black Lives Matter, non interviene e lascia correre... e, viceversa, quando ti spara (perché negli Usa la polizia uccide in media 1.500 cittadini l’anno) è per la sua “proattività”!

Altre news:
CINA: CITTADINO DI HONG KONG MALATO MENTALE GIUSTIZIATO PER TRAFFICO DI DROGA
GAZA: HAMAS CONDANNA A MORTE SEI ‘INFORMATORI’
SCIOLTO IL COMUNE DI FOGGIA, TRIONFA LA CULTURA DEL SOSPETTO
USA - Oklahoma. John Grant giustiziato il 28 ottobre
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
USA - Pubblicata l’ultima edizione di "Death Row USA"
ARABIA SAUDITA: ALI AL-NIMR SCARCERATO DOPO QUASI DIECI ANNI
MALESIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI METANFETAMINA
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Susan Rezaiipour impiccata a Qazvin il 27 ottobre
INDIA: COPPIA CONDANNATA A MORTE PER OMICIDI DI FAMILIARI
EGITTO: TRE CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
NIGERIA: RELIGIOSO NEL BRACCIO DELLA MORTE RILASCIATO DOPO 14 ANNI
IRAN - Sohrab Naji e Vahab Samadi giustiziati a Shiraz il 25 settembre
PAKISTAN: DUE POLIZIOTTI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN GIOVANE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
INDIA: NOVE CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE MEMBRI DI UNA FAMIGLIA
BIELORUSSIA, IL BOIA D’EUROPA CHE NON SI FERMA DAVANTI A NIENTE
UNA TELEFONATA ALLUNGA LA VITA, NO A PASSI INDIETRO SUI COLLOQUI
SIRIA: GIUSTIZIATI 24 ‘TERRORISTI’ PER INCENDI DOLOSI
BANGLADESH: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
GAMBIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Nazarnaz Ghanbarzehi giustiziato a Zahedan il 21 ottobre
INDIA: PRIGIONIERI DEL BRACCIO DELLA MORTE CON DISTURBI PSICHIATRICI
USA - Alabama. Willie Smith, 51 anni, nero, è stato giustiziato
ZIMBABWE: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL DATORE DI LAVORO
IRAN - Uomo non identificato giustiziato nella prigione di Karaj il 20 ottobre
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
PAKISTAN: TRE CONDANNATI A MORTE IN UN CASO DI STUPRO E OMICIDIO
MALESIA: MADRE DI NOVE FIGLI CONDANNATA A MORTE PER DROGA

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits