Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Oklahoma. John Grant
USA - Oklahoma. John Grant
USA - Oklahoma. John Grant giustiziato il 28 ottobre

28 ottobre 2021:

John Grant giustiziato il 28 ottobre. Durante l'esecuzione convulsioni e vomito. John Marion Grant, ora 60enne, nero, è stato dichiarato morto alle 16:21 nel penitenziario statale di McAlester. Grant è stato il primo detenuto ad essere messo a morte in Oklahoma da quando una serie di esecuzioni difettose ha portato nel 2015 a una moratoria temporanea delle esecuzioni in attesa che venisse modificata la procedura di iniezione letale. La decisione di moratoria fu presa dopo la fallita esecuzione di Clayton Lockett nel 2014 (vedi NtC 29/04/2014) e l'esecuzione nel 2015 di Charles Warner (vedi NtC 15/01/2015) che fu effettuata utilizzando un farmaco sbagliato.
Grant nel 1998 stava scontando una pena detentiva di 130 anni per diverse rapine a mano armata in un carcere statale, al Dick Conner Correctional Center. Dopo una lite con una dipendente civile del penitenziario, che lavorava nella “caffetteria” della prigione, Gay Carter, 58 anni, bianca, Grant la accoltellò a morte con un pugnale rudimentale. Ammise l’omicidio, venne giudicato colpevole nel 1999, e condannato a morte nel 2000. Nei giorni scorsi la Corte d’Appello del 10° Circuito aveva sospeso l’esecuzione per ulteriori verifiche sulla validità del protocollo di esecuzione recentemente modificato, ma nel primo pomeriggio la maggioranza conservatrice della Corte Suprema degli Stati Uniti ha votato 5-3 per revocare la sospensione, dando così il via libera all’esecuzione che era programmata per le 16.
Secondo il racconto di un testimone, Sean Murphy, reporter dell’Associated Press, prima che venisse sollevata la tenda che separa il pubblico dalla camera della morte si è sentito Grant urlare: "Andiamo! Andiamo! Andiamo!", e una serie imprecazioni. Dopo che alle 16 in punto gli è stato iniettato il primo componente del cocktail mortale, il sedativo Midazolam, il corpo di Grant ha mostrato una vistosa reazione. "Ha iniziato ad avere convulsioni circa due dozzine di volte, in tutto il corpo, e ha cominciato a vomitare. Il fluido gli ha coperto il viso e ha iniziato a colargli sul collo e ai lati del viso", ha detto Murphy. “Dopo alcuni minuti due membri della squadra di esecuzione gli hanno sommariamente asciugato il vomito dal viso e dal collo”. Murphy ha notato che Grant è caduto in stato di incoscienza alle 16:15, prima che gli venissero somministrati i restanti due farmaci, il bromuro di vecuronio e il cloruro di potassio. Il cuore di Grant si è fermato alle 16:16 e cinque minuti dopo è stato dichiarato morto dal direttore dell’Amministrazione Penitenziaria Scott Crow, e di nuovo è stata calata la tenda che separa il condannato dal pubblico. Secondo il protocollo, a Grant è stato offerto un blando sedativo 4 ore prima dell'esecuzione. Al momento non si sa se lo abbia accettato o meno. Dopo le difficoltà con le esecuzioni del 2014 e 2015, il Parlamento aveva approvato una legge che introduceva un metodo completamente nuovo, l’ipossia da azoto (vedi NtC 17/04/2015).
Nel marzo 2018, l'Oklahoma aveva annunciato che per giustiziare i condannati avrebbe usato l’azoto, anche se non era chiaro se si sarebbe trattato di una vera e propria camera a gas, oppure di un “casco” da infilare sulla testa del condannato.
Nel 2020 però lo stato ha affermato di essersi assicurato una fonte affidabile per i farmaci letali, e di voler riprendere le esecuzioni utilizzando l’iniezione letale. I funzionari penitenziari dell'Oklahoma avevano recentemente annunciato di aver acquisito i farmaci necessari per l'esecuzione di Grant e di altri 6 uomini la cui esecuzione è prevista da qui a marzo.Grant diventa il primo detenuto giustiziato di quest'anno in Oklahoma, il 113° da quando l'Oklahoma ha ripreso le esecuzioni nel 1990, il 9° quest'anno negli Stati Uniti e il 1.538° in totale da quando la nazione ha ripreso le esecuzioni il 17 gennaio 1977.

John Grant: Oklahoma puts first inmate to death since 2015, but witness reports he convulsed and vomited during execution - CNN

John Grant executed for murder of prison worker a month before fellow death row inmate Julius Jones is scheduled to die (thesun.co.uk)

John Grant - Death row inmate swears and vomits as he's given lethal injection for murder of prison kitchen worker (the-sun.com) (Fonte: Tulsa World, CNN, The Sun, 29/10/2021)

Altre news:
SCIOLTO IL COMUNE DI FOGGIA, TRIONFA LA CULTURA DEL SOSPETTO
USA, È BOOM DI OMICIDI: AUMENTATI DI 5 MILA NELL’ANNO DELLA PANDEMIA
CINA: CITTADINO DI HONG KONG MALATO MENTALE GIUSTIZIATO PER TRAFFICO DI DROGA
GAZA: HAMAS CONDANNA A MORTE SEI ‘INFORMATORI’
USA - Pubblicata l’ultima edizione di "Death Row USA"
ARABIA SAUDITA: ALI AL-NIMR SCARCERATO DOPO QUASI DIECI ANNI
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
MALESIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI METANFETAMINA
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Susan Rezaiipour impiccata a Qazvin il 27 ottobre
INDIA: COPPIA CONDANNATA A MORTE PER OMICIDI DI FAMILIARI
EGITTO: TRE CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
NIGERIA: RELIGIOSO NEL BRACCIO DELLA MORTE RILASCIATO DOPO 14 ANNI
IRAN - Sohrab Naji e Vahab Samadi giustiziati a Shiraz il 25 settembre
PAKISTAN: DUE POLIZIOTTI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN GIOVANE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
INDIA: NOVE CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE MEMBRI DI UNA FAMIGLIA
BIELORUSSIA, IL BOIA D’EUROPA CHE NON SI FERMA DAVANTI A NIENTE
UNA TELEFONATA ALLUNGA LA VITA, NO A PASSI INDIETRO SUI COLLOQUI
SIRIA: GIUSTIZIATI 24 ‘TERRORISTI’ PER INCENDI DOLOSI
BANGLADESH: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
GAMBIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Nazarnaz Ghanbarzehi giustiziato a Zahedan il 21 ottobre
INDIA: PRIGIONIERI DEL BRACCIO DELLA MORTE CON DISTURBI PSICHIATRICI
USA - Alabama. Willie Smith, 51 anni, nero, è stato giustiziato
ZIMBABWE: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL DATORE DI LAVORO
IRAN - Uomo non identificato giustiziato nella prigione di Karaj il 20 ottobre
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
PAKISTAN: TRE CONDANNATI A MORTE IN UN CASO DI STUPRO E OMICIDIO
MALESIA: MADRE DI NOVE FIGLI CONDANNATA A MORTE PER DROGA

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits