Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN: ALMENO 90 MINORENNI NEL BRACCIO DELLA MORTE

1 maggio 2017:

Almeno 90 prigionieri del braccio della morte in Iran hanno meno di 18 anni, ha affermato un gruppo di esperti dell'ONU che chiede alle autorità di Teheran di porre fine immediatamente all'esecuzione di minorenni al momento della condanna.
Tre esperti delle Nazioni Unite - Asma Jahangir, relatore speciale sulla situazione dei diritti umani nella Repubblica Islamica; Agnes Callamard, relatore speciale sulle esecuzioni extragiudiziarie, sommarie o arbitrarie; e Benyam Dawit Mezmur, presidente della Commissione per i diritti del Fanciullo, hanno avanzato la loro richiesta alla fine della settimana scorsa, dopo aver appreso che un uomo che aveva 15 anni al momento della condanna sarà impiccato la settimana prossima.
Peyman Barandah aveva appena 15 anni quando fu condannato a morte nel 2012 per aver accoltellato a morte un adolescente. La sua esecuzione è prevista per il 10 maggio.
L'annuncio della data è giunto dopo che un'altra esecuzione - quella di Mehdi Bohlouli che aveva 17 anni quando fu condannato a morte nel 2001, anche lui per aver mortalmente pugnalato un uomo - è stata fermata poche ore prima dell’orario previsto, il 19 aprile. Non è chiaro quando l'esecuzione di Bohloudi sarà praticata.
"Siamo sgomenti per l'aumento senza precedenti nel numero di casi di esecuzione di minori in Iran", hanno detto gli esperti in una dichiarazione. "La sofferenza psicologica inflitta agli adolescenti che passano anni in carcere con una condanna a morte è spaventosa, e rappresenta una tortura e un maltrattamento".
Chiedendo che entrambe le esecuzioni vengano "fermate immediatamente" e le sentenze di morte vengano annullate, i tre esperti hanno anche invitato l'Iran a "commutare senza indugio tutte le condanne inflitte ai minorenni".
Gli esperti hanno detto che i due casi portano a sei il numero di minori la cui esecuzione è stata fissata in Iran da gennaio, comprese due condanne a morte già eseguite. Hanno aggiunto che mentre nel 2016 il governo iraniano ha assicurato al Comitato delle Nazioni Unite per i diritti del Fanciullo che un emendamento del 2003 al codice penale che apre la possibilità per i minori condannati a morte di essere riprocessati sarebbe stato applicato sistematicamente a tutti i minori condannati a morte, "queste promesse non sono state mantenute".
Hanno osservato che, ratificando sia il Patto internazionale sui diritti civili e politici che la Convenzione sui diritti del fanciullo, l'Iran si è impegnato a tutelare e rispettare il diritto alla vita dei minorenni, nonché a mettere fuori legge la pena di morte per i minori di 18 anni.
"Qualunque ipotesi che una ragazza di nove anni o un ragazzo di età superiore ai 15 anni possa essere considerato abbastanza maturo per essere condannato a morte, infrange i principi fondamentali della giustizia minorile e viola entrambi i trattati", hanno detto. "Inoltre, qualsiasi condanna a morte emessa in violazione degli obblighi internazionali del governo, in particolare il suo dovere di istituire un sistema giudiziario minorile in linea con gli standard internazionali per i diritti umani, è illegale ed equivale ad un'esecuzione arbitraria".

(Fonti: sightmagazine.com.au, 01/05/2017)

Altre news:
MALESIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA EX FIDANZATA
BIELORUSSIA: PRIMA ESECUZIONE DELL’ANNO
USA: 53.000 PERSONE CONDANNATE ALL’ERGASTOLO SENZA CONDIZIONALE
INDIA: CONDANNA A MORTE CONFERMATA PER GLI STUPRATORI DI DELHI
IRAN: MINORENNE SALVO GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
PAKISTAN: TRE ‘TERRORISTI’ IMPICCATI A KOHAT
EGITTO: ANNULLATE 25 CONDANNE A MORTE PER SCONTRI TRIBALI
MALESIA: CONDANNA A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
EGITTO: ASSOLTO DOPO LA RIPETIZIONE DEL PROCESSO
TUNISIA: 18 CONDANNATI PER TERRORISMO
EGITTO: SEI GIUSTIZIATI PER OMICIDIO
TEXAS (USA): AZIONE DISCIPLINARE CONTRO PROCURATORE
PUNTLAND: CINQUE MINORENNI GIUSTIZIATI PER TERRORISMO

[<< Prec] 1 2 3
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits