Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

OKLAHOMA (USA): OK A NUOVA SOSTANZA PER INIEZIONE LETALE

19 novembre 2010: Il giudice federale Stephen P. Friot ha approvato l’utilizzo del Pentobarbital per sostituire il Pentothal, la cui penuria a livello nazionale aveva portato in diversi stati ad uno stop delle esecuzioni. Questo significa che oggi termina in Oklahoma la sospensione dell’esecuzione di Jeffrey Matthews che lo stesso giudice Friot aveva disposto il 20 settembre. Ora la Corte d’Appello fisserà una nuova data di esecuzione, procedura che di solito richiede circa 30 giorni. Matthews, 38 anni, bianco, è accusato di aver ucciso nel 1994, durante una rapina, il proprio prozio Otis Earl Short, 77 anni.
Oggi il giudice Friot, dopo aver ascoltato in udienza pubblica sia gli esperti dello Stato che quelli della Difesa coadiuvati dalle associazioni contro la pena di morte, ha emesso la sua ordinanza. “L’uso del Penthobarbital presenta rischi potenziali che sono ben al di sotto del rischio di incorrere in “punizione crudele ed inusuale” (la formula vietata dalla costituzione statunitense, ndt). L’esecuzione di Matthews in origina era fissata per il 17 giugno, e per quella data il Department of Corrections (DOC) aveva previsto di utilizzare i normali farmaci previsti dal protocollo, compreso il sodio tiopentale (Pentothal).
Matthews ottenne due brevi rinvii (fino al 20 luglio, e poi al 17 agosto) da parte del governatore Brad Henry per un ulteriore test sulle impronte digitali. In quell’arco di tempo l’unica dose di Pentothal che l’amministrazione penitenziaria aveva in magazzino superò la data di scadenza, e l’amministrazione annunciò che, non riuscendo a reperirne altre dosi a causa di una carenza che si stava registrando in tutti gli Usa, l’avrebbe sostituita con del Brevital.
I difensori di Matthews presentarono una serie di ricorsi basati sul fatto che il Brevital non è mai stato usato prima per delle esecuzioni, e il suo utilizzo potrebbe quindi rivelarsi “inumano”. Su questa base il 17 agosto, poche ore prima della prevista esecuzione, Friot concesse un rinvio, che sarebbe dovuta scadere il 16 ottobre. Ma il 29 settembre, prima della scadenza prevista, Friot prolungò ulteriormente la sospensione, stigmatizzando “la totale confusione causata dal Dipartimento Penitenziario” che nell’arco di 6 settimane ha cambiato più volte idea su quale anestetico avrebbe utilizzato come primo dei tre componenti dell’iniezione letale. Infatti dopo l’iniziale intenzione di utilizzare il Brevital, il Dipartimento comunicò di aver trovato una dose di Pentothal dal Dipartimento di un altro stato, ma poi si corresse dicendo che a causa dei rinvii dell’esecuzione, quella stessa dose sarebbe servita all’altro stato per effettuare una esecuzione propria, e quindi indicò nel Pentobarbital il nuovo anestetico che sarebbe stato usato per l’esecuzione di Matthews.
Nell’udienza odierna è stato ascoltato l’esperto della difesa, che ha argomentato che il farmaco non è mai stato utilizzato su esseri umani, e quindi non è “censito” dall’ente nazionale per i farmaci, e mancano dati scientifici che chiariscano eventuali effetti collaterali e/o indesiderati.
L’esperto del Department of Corrections, il Dr. Mark Dershwitz, un anestesista,  si è invece detto certo che i 5 grammi previsti per la dose dell’iniezione letale “siano comunque una fortissima overdose. Già metà di tale dose porterebbe sicuramente alla cessazione della respirazione e alla morte, ma comunque sia, dopo una dose del genere i rischi che il condannato sia ancora cosciente al momento dell’iniezione del 2° e 3° farmaco sono del tutto trascurabili”.
Il giudice Friot, che ha considerato chiara ed esaustiva la testimonianza del Dr. Dershwitz, ha ricordato che secondo il protocollo dell’iniezione letale in vigore in Oklahoma un medico in possesso di regolare licenza deve essere nei pressi della camera della morte, e che devono trascorrere 5 minuti dal momento dell’iniezione dell’anestetico (in questo caso sarebbe il Pentobarbital), e l’iniezione dei successivi 2 farmaci, quelli deputati a causare la morte.
Fino ad oggi il Pentobarbital è noto per essere usato in Oregon ed in Olanda per l’eutanasia di animali, specialmente cavalli azzoppati.
Subito dopo la decisone di Friot, i difensori di Matthews e quelli di un altro condannato che potrebbe essere giustiziato a breve sono stati visti preparare il ricorso davanti alla Corte d’Appello del 10° Circuito, con sede a Denver. (Fonti: The Oklahoman, 19/11/2010)

Altre news:
EMIRATI: CONDANNA A MORTE CONFERMATA
COMMERCIO LETALE
IRAQ: CONDANNATI A MORTE TRE GERARCHI DI SADDAM
IRAN: IMPICCATO PER STUPRO AD ISFAHAN
CINA: CORTE SUPREMA ANNULLA 10% CONDANNE CAPITALI
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO PER OMICIDIO FIGLIA
CONGO: MISSIONE DI NESSUNO TOCCHI CAINO, MINISTRO DELLA GIUSTIZIA PER ABOLIZIONE
CONGO: MISSIONE DI NESSUNO TOCCHI CAINO, INCONTRI A CAMERA E SENATO PER ABOLIZIONE PENA DI MORTE
IRAN: RAGAZZO IMPICCATO PER TRAFFICO DI DROGA
PENA DI MORTE: ZAMPARUTTI (RADICALI), ITALIA NON SIA COMPLICE ESECUZIONI USA
MALESIA: IRANIANO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER DROGA
SOMALIA: AL-SHABAB GIUSTIZIA DUE RAGAZZI
MALDIVE: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
CONGO: MISSIONE DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER ABOLIZIONE PENA DI MORTE
IRAQ: FRATTINI, A BAGHDAD CON PANNELLA PER AZIZ E CRISTIANI
PAKISTAN: ESECUZIONE SOSPESA PER ASIA BIBI
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO PER OMICIDIO POLIZIOTTO
CINA: GIUSTIZIATO PER VENDITA ILLEGALE ANTICHITA'
IRAQ: TALABANI, ‘NON FIRMERÒ ORDINE ESECUZIONE PER TAREQ AZIZ’
IRAN: DATA FISSATA PER ESECUZIONE SHAHLA JAHED
PENA DI MORTE: ZAMPARUTTI (RADICALI), ITALIA NON COLLABORI A INIEZIONE LETALE USA
GIAPPONE: STORICA CONDANNA DA GIURIA POPOLARE
ONU: ELIMINATO ORIENTAMENTO SESSUALE DA CONDANNA ESECUZIONI EXTRAGIUDIZIARIE, SOMMARIE ED ARBITRARIE
OHIO (USA): GOVERNATORE GRAZIA CONDANNATO A MORTE
IRAN: IMPICCATO AD AHVAZ PER SERIE OMICIDI
CINA: CONDANNE CAPITALI APPROVATE DALLA CORTE SUPREMA
PENA DI MORTE: FRATTINI SODDISFATTO PER APPROVAZIONE RISOLUZIONE ALL'ONU
MALI: MISSIONE DI NESSUNO TOCCHI CAINO, AUDIZIONE IN PARLAMENTO E VISITA AL CARCERE FEMMINILE DI BAMAKO
NESSUNO TOCCHI CAINO: ORA MORATORIA DELLA PENA DI MORTE ANCHE PER TAREQ AZIZ
MAROCCO: MINISTRO GIUSTIZIA, SPERIAMO DI POTER ABOLIRE PENA DI MORTE

1 2 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits